Italiano | english | 中文 | Deutsch
MART

museo di arte moderna
e contemporanea
di trento e rovereto

  • Carlo Valsecchi - #0500, San Luis, 2007
  • Carlo Valsecchi, # 0409, San Luis, 2007
  • Carlo Valsecchi, # 0426, San Luis, 2007
  • Carlo Valsecchi, # 0485 San Luis, 2007

Carlo Valsecchi. San Luis

 
Mart Rovereto
19 novembre 2011 / 26 febbraio 2012
"La questione è quanto vedere, sino a che punto il vedere può essere spinto prima di trasformarsi nel contrario da sé, nella pura invisibilità"
Carlo Valsecchi
La mostra "Carlo Valsecchi. San Luis" presenta al Mart trentasei opere fotografiche realizzate, tra il 2007 e il 2008, in alcuni dei luoghi più sperduti dell’Argentina.
 
C

arlo Valsecchi (Brescia 1965), tra i maggiori fotografi italiani, ha concepito questa serie come “una sorta di Land Art”; gli scatti fotografici veri e propri sono stati il punto di arrivo di un intenso lavoro di ricerca e analisi sui segni, tracce, spostamenti minimi generati dal passaggio umano e animale in un territorio sconfinato.

 

In "San Luis" si vedono campi arati, oppure spazi aperti mai toccati da mano umana; rettilinei stradali, o lunghissimi canali di irrigazione. In tutti questi casi Valsecchi mostra di voler indagare il rapporto tra spazio mentale e spazio fisico.

 

Un tema, questo, centrale nella ricerca dell’artista, anche in lavori che hanno per soggetto scenari di tipo industriale e architettonico urbano. Nel caso di San Luis, la relazione tra ciò che esiste e ciò che si conosce rispetto alla realtà diviene estremamente articolata: il tipo di estensione a cui queste immagini si riferiscono, infatti, per un occidentale è quasi impossibile da decodificare.

 

Ad esempio nella monumentale #0507 San Luis; 2007, larga un metro e mezzo e lunga ben sedici metri e mezzo, un paesaggio sterminato è sormontato da una striscia azzurra. Per un europeo, una visione di questo tipo suggerisce la lontananza del mare. A San Luis, tuttavia, il mare è talmente lontano da essere radicalmente assente; l’azzurro è in realtà un effetto ottico generato da altre terre all’orizzonte che l’occhio non riesce a risolvere.

 

 

Risorse sul web
Guarda il videofocus su Undo.Net

Guarda il set di immagini delle mostra su flickr

A cura di Gabriella Belli