Italiano | english | 中文 | Deutsch
MART

museo di arte moderna
e contemporanea
di trento e rovereto

  • John French - Fashion photograph, 1960s © V&A Images
  • Cold War - Sale espositive
  • Cold War - Sale espositive
  • L’astronauta Dave Bowman (interpretato da Keir Dullea), in 2001 Odissea nello spazio, 1968 © Photofest NYC
  • Pablo Picasso, Sciarpa per il Festival mondiale dei giovani e degli studenti per la pace, Berlino, 5–19 Agosto 1951
  • Tuta aerospaziale X-1B, indossata da Neil Armstrong, USA, tardi anni cinquanta
  • Cold War - Sale espositive

La Guerra Fredda - Cold War
Arte e design in un mondo diviso 1945 – 1970

 
Mart Rovereto
28 marzo 2009 / 26 luglio 2009
La “Guerra fredda”, la cortina di ferro, le tensioni tra la “alleanza atlantica” e i paesi del blocco sovietico, oggi sembrano episodi lontani, ma in realtà hanno accompagnato la storia del ‘900, dal dopoguerra agli anni Settanta, e soprattutto hanno ispirato e animato le manifestazioni della creazione artistica.
 
"L

a Guerra Fredda - Cold War. Arte e design in un mondo diviso 1945 – 1970” è la prima importante esposizione che ricostruisce il clima di un periodo cruciale per la società, la politica e la cultura mondiale, attraverso lo sguardo delle arti, dal design all’architettura, dal cinema alle arti visive.
La mostra approfondirà gli aspetti del periodo della Guerra fredda che hanno influito sulle arti, mentre imperversavano le divisioni tra comunismo e capitalismo, tra due diverse concezioni di “modernità”, comprensive di mosse politiche e militari, spionaggi, conquista dello spazio.
Concentrandosi sugli anni dal 1945 al 1970, la mostra raccoglierà oggetti e opere artistiche provenienti dai due blocchi del “mondo diviso”: Stati Uniti, Unione Sovietica, Regno Unito, Cuba, Germania Ovest e Germania Est, Italia, Polonia, Francia e Cecoslovacchia.
 

 

La mostra vuole mettere in evidenza come il desiderio di modernità sia entrato anche nell’ambiente domestico, a partire dal celebre dibattito tra Nixon e Krusciov che si tenne nel 1959 alla Mostra Nazionale Statunitense a Mosca, incentrato sulla funzione dello spazio della cucina all’interno della casa.
Ma in quegli anni, l’immaginario collettivo era ossessionato dal pensiero di un’incombente guerra reale. La minaccia nucleare, e il modo in cui era vissuta, sarà rappresentato nella mostra attraverso la grafica, l’arte, il cinema e i grandi progetti utopici come la cupola geodesica sopra Manhattan pensata nel 1962 da Buckminster Fuller.

RISORSE WEB

Guarda il set di immagini su flickr

A cura di Jane Pavitt e David Crowley. Prodotta dal Victoria & Albert Museum di Londra in collaborazione con il Mart di Rovereto.