Italiano | english | 中文 | Deutsch
MART

museo di arte moderna
e contemporanea
di trento e rovereto

  • Alighiero Boetti - Afghanistan, 1988-89
  • Marcel Duchamp - L'envers de la peinture, 1955 ca. - Milano, Collezione Calmarini
  • Giulio Paolini - Lo spazio, 1967 - Courtesy l’artista
  • Chiara Dynys - Great expectation, 2005 - Rovereto, Mart, VAF-Stiftung
  • La parola nell'arte - sale espositive
  • La parola nell'arte - sale espositive

La parola nell’arte
Ricerche d’avanguardia nel ’900
Dal Futurismo ad oggi attraverso le collezioni del Mart

 
Mart Rovereto
10 novembre 2007 / 06 aprile 2008
Scritta, disegnata, declamata, cancellata, la parola è stata un elemento fondamentale per la sperimentazione dell’avanguardia storica, e la sua presenza ha accompagnato ogni significativo cambiamento delle poetiche artistiche del ’900.
 
D

al Futurismo al Dadaismo, dal Surrealismo a Fluxus, alla contemporaneità, la relazione parola/immagine ha dato vita alle più “spericolate” forme espressive, apportando un originale contributo d’innovazione sia alla pittura, che alla forma più tradizionale del testo scritto, poetico, letterario e naturalmente artistico.
Con alterne vicende, ora defilata, ora emergente, la scrittura ha attraversato l’arte di tutto il secolo XX, e anche oggi l’ambiguità della sua relazione con l’immagine, è più che mai al centro dell’interesse dei giovani artisti.
"La parola nell’arte" attraverso le collezioni del Mart indaga dunque, come è tradizione delle grandi mostre del museo, quest’importante relazione, aprendo allo sguardo percorsi inediti della ricerca artistica del ’900. Grazie alla presenza di dipinti d’altissima qualità, disegni, manifesti, libri d’artista, opere letterarie, collage e grandi installazioni la mostra sarà l’occasione per rileggere l’arte del ’900 da una nuova prospettiva critica che pone al centro della sua riflessione non più la “bella pittura”, quanto piuttosto “il sublime ibrido della contaminazione dei linguaggi dell’arte”.
 

 

La mostra si sviluppa in undici sezioni, secondo un percorso tematico e cronologico insieme, pensato per permettere anche approfondimenti e confronti trasversali con il panorama dell’arte contemporanea. Le varie sezioni, dopo un prologo focalizzato sulle prime avanguardie del Secolo XX, attraversano tutto il ’900 fino a giungere alle ricerche più recenti, mostrando quanto sia tutt’oggi attuale la sperimentazione verbo-visuale, terreno fertilissimo dell’esperienza estetica contemporanea.

 

Risorse sul web

Un set di immagini su flickr

Comitato curatoriale: Giorgio Zanchetti, coordinatore, Gabriella Belli, Achille Bonito Oliva, Andreas Hapkemeyer, Nicoletta Boschiero, Paola Pettenella, Melania Gazzotti, Daniela Ferrari, Julia Trolp.
Mostra realizzata in collaborazione con: Museion – Museo di Arte Moderna e Contemporanea Bolzano